FAQ

Risposte a domande frequenti riguardanti il progetto Elèutheros.

Che cosa significa Elèutheros?

Libero: in questo contesto, libero di comunicare senza restrizioni. Ci riferiamo in particolare al verbo eleutheròo presente nelle Sacre Scritture in Giovanni 8,32 e Galati 4,31-5,1.
Per la scelta del nome abbiamo utilizzato il greco biblico, traslitterato e pronunciato così come viene insegnato in Italia nella sua pronuncia classica, non in quella del greco moderno secondo cui la “u” si legge “f”.

In cosa consiste il progetto Elèutheros ?

Nel promuovere, all’interno della Chiesa Cattolica, l’uso del Software, Protocolli informatici e Formati di file più in linea con la Sua stessa dottrina, quelli Liberi, nel senso spiegato nelle altre domande di questo documento. Per saperne di più su come e perchè intendiamo raggiungere questo obiettivo, leggi il Manifesto di Elèutheros.

Che cos’è il Software Libero?

Un software sviluppato secondo uno spirito di Cooperazione e Condivisione, quindi, secondo Elèutheros, più compatibile con la Dottrina Cattolica del software proprietario, che non può essere condiviso, adattato alle esigenze di tutti gli utenti, e spesso ha costi di licenza o requisiti hardware non sostenibili dagli utenti con minori possibilità economiche.

Siete convinti che il Software Libero abbia costi minori di quello proprietario?

Il minor costo del Software Libero, sopratutto nel medio e lungo termine, è dimostrato da diversi studi. Questo è importante dal punto di vista della Chiesa e di Elèutheros, ma non è la ragione della fondazione del gruppo. Noi riteniamo che Software e Formati di File Liberi, indipendentemente dal costo, vadano comunque preferiti per ragioni etiche, ovvero per la loro maggiore capacità di rendere l’informatica e le comunicazioni elettroniche più accessibili alle regioni povere del mondo, e non solo. Il passaggio a protocolli e formati non proprietari come Open Document è comunque indispensabile anche garantire che i documenti della Chiesa, e tutti gli altri, siano e rimangano in futuro universalmente accessibili.

Che cosa sono un formato di file o un protocollo Liberi e Aperti?

  • Un formato di file è l’insieme di regole che specificano come codificare (in formato binario) o decifrare tutti i dati contenuti in un
    documento, sia esso un testo, un’immagine, una base di dati, una registrazione audio o video, o qualsiasi altro tipo di informazione digitale.
  • Un protocollo informatico è l’insieme di regole utilizzate da due programmi per computer (per esempio un browser e il server di un sito Internet) per scambiarsi file o messaggi di qualsiasi tipo.

Un formato di file o un protocollo possono definirsi aperti se le loro specifiche complete sono pubbliche, mantenute da organizzazioni internazionali non a scopo di lucro e utilizzabili da chiunque senza alcuna limitazione legale o economica.

Preparerete programmi software, Cd-Rom o distribuzioni Gnu/Linux personalizzate?

No, perché non ce n’è alcun bisogno: un utente Cattolico di Software Libero non ha nulla di diverso, dal punto di vista pratico e didattico, da qualsiasi altro utente, solo una motivazione in più. Elèutheros darà quindi la massima diffusione, all’interno del mondo Cattolico, a raccolte già esistenti di Software Libero, secondo le modalità concordate.

Eleutheros propone di abolire il copyright sulla Bibbia e sui testi del Magistero della Chiesa?

No. Siamo convinti che un uso adeguato del copyright con licenze libere come per esempio le Creative Commons, sia il modo migliore di ottenere un obiettivo primario della Chiesa, ovvero la massima diffusione possibile di quelle stesse opere, nel pieno rispetto delle leggi vigenti. Pensiamo che questo approccio costituisca, da parte della Chiesa quell’ «investimento di maggiori energie per acquisire competenza nei vari settori, in particolare nei cosiddetti new media, come ad esempio internet», come recita la Esortazione Apostolica Postsinodale “Verbum Domini § 113″.

Avete intenzione di creare Gruppi di Utenti Linux (LUG) Cattolici?

No, almeno non come obiettivo ufficiale del progetto, per gli stessi motivi esposti nella domanda precedente. Ci sono già molti LUG attivi sul territorio nazionale, pronti a fornire supporto tecnico e didattico, e l’essere Cattolici non comporta nessuna esigenza diversa da questi punti di vista.

Quindi non offrirete alcun supporto tecnico alla chiesa e ai fedeli?

Sì ma solo a livello di “primo intervento” e orientamento. I membri di Elèutheros sono a disposizione (vedi la domanda “Come posso contattare Elèutheros?”), nei limiti delle loro possibilità, per aiutare a risolvere i problemi iniziali degli utenti alle prime armi con software e formati liberi e, se necessario, ad aiutare chiunque ne avesse bisogno a trovare altri utenti esperti nella sua zona, in grado di fornire assistenza diretta, anche di persona se possibile.

Quali sono i rapporti di Elèutheros con i non Cattolici?

Elèutheros è un’associazione di Cattolici, e la sua missione specifica è promuovere l’utilizzo di tecnologie informatiche aperte nella Chiesa Cattolica.
Questo ovviamente non esclude la partecipazione a momenti di confronto, studio e iniziative comuni con altre associazioni, religiose e non, interessate agli stessi temi.

Come posso contattare Elèutheros?

Per avere supporto tecnico (nei limiti spiegati nell’apposita domanda) scrivete a support@eleutheros.org
Per saperne di più su Elèutheros, proporre collaborazioni, stabilire un contatto diretto o qualsiasi altro motivo non tecnico potete invece scrivere a info@eleutheros.org

[versione 2 ultimo aggiornamento 2011-05-21]